Volkswagen primo costruttore al mondo: scalzata dal podio la Toyota

I tedeschi non smetteranno mai di stupirci: quando sembrano quasi distrutti, hanno la capacità di riprendersi con una velocità semplicemente sorprendente.

Se guardiamo indietro nella storia del nostro continente, dopo la terribile sconfitta nel secondo conflitto mondiale, la Germania sembrava uno Stato in totale disfatta, per gran parte distrutto dai bombardamenti alleati, osteggiata dagli altri Paesi Europei e d’oltre oceano. Con un sistema produttivo e industriale azzerato.

Nel giro di pochi anni ha saputo risollevarsi e superare tutti gli altri diventando economia egemone in Europa e una delle migliori al mondo. Anche nell’attuale perdurante situazione di crisi, l’economia tedesca ha saputo riportarsi in cima alla classifica, recuperando in produttività e crescita prima e meglio degli altri.

La Volkswagen non fa eccezione: a meno di un anno e mezzo dal terribile scandalo delle emissioni truccate, ha stabilito il record di vendite mondiali, superando un altro colosso che aveva in testa la corona, la Toyota. Quest’ultima sta vivendo un periodo difficile, soprattutto rispetto agli Stati Uniti, dove Trump ha minacciato la Toyota di pesanti sanzioni daziali se non rinuncia ai propri investimenti in Messico dove dovrebbe costruire le vetture anche destinate al mercato USA.

In questo scenario, proprio in USA dove è scoppiato lo scandalo, la Volkswagen ha realizzato il suo nuovo record di incremento di vendite.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *