Ftse Mib sotto quota 19000 punti, in difficoltà

In Italia oramai ci siamo abituati alle incertezze economiche: prima l’attesa per il referendum costituzionale, poi dall’esito che ha sancito la bocciatura del quesito confermativo e la conseguente caduta del Governo Renzi, la successiva incertezza per la formazione del Governo, ora l’incertezza per la durata del governo Gentiloni e l’incertezza su eventuali elezioni anticipate.

In mezzo la lettera dall’UE con la richiesta di manovra economica correttiva e l’incertezza sulla risposta da parte del Governo italiano. Insomma, tra un’emergenza e l’altra, incertezze che si ricorrono e non fanno in tempo a terminare che se ne ripresenta un’altra, siamo il Paese delle incertezze e queste pesano in Borsa, eccome. Ecco, quindi, che la Borsa risente delle incertezze del momento e i Titoli di Stato, i Btp per un totale di 6,3 miliardi di Euro vanno a segno ma con un rendimento in rialzo.

Su tutto questo il rialzo dello Spread che arriva a quota 185, appesantendo ulteriormente il Debito Pubblico Nazionale. Alle incertezze degli investitori si aggiungono le incertezze dei cittadini: Quando accadrà che avremo uno Stato con un Governo capace di intervenire efficacemente e ragionevolmente sui vari temi evitando queste valanghe di incertezze che sono dannose per l’economia?

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *